Cheglio

Stampa

fontana-cheglio
Cheglio (773 mslm) è un minuscolo villaggio dall’atmosfera di antico borgo rurale con i suoi vicoli stretti tra le abitazioni di pietra, riscoperto negli ultimi anni da chi ama la serenità dei luoghi. La conca morenica esposta a mezzogiorno in cui sorge l’abitato di Cheglio permette di godere di un’abbondante insolazione anche nel periodo invernale, caratteristica che, unita all’amenità del luogo ne fa un’attrattiva per il turismo residenziale.
Cheglio possiede un oratorio dedicato a S. Rocco dove è conservato un prezioso polittico del XVI secolo raffigurante una Madonna in trono con Bambino ed i Santi Rocco, Sebastiano e Martino. L’oratorio risale al 1509 ma secondo alcuni racconti popolari sarebbe più antico della Parrocchiale stessa. Si racconta che addirittura San Carlo Borromeo vi avesse predicato.
Sempre a Cheglio troviamo l’antica cappella di Santa Maria del Buri che presenta un pregevole affresco del ‘400 raffigurante una Crocifissione e la cappella della Vergela, meta di antiche rogazioni, situata sulla mulattiera che conduce a Cannero. Quest’ultima possiede un ampio portico che garantiva riparo ai viandanti in caso di cattivo tempo, funzione svolta anche da altri “ricoveri” che si incontrano scendendo verso Cannero in località Piancassone.
A Cheglio una bella fontana in sasso con una vecchia iscrizione si trova incastonata sotto una scala nella Via Centrale. Altra interessante fontana è quella presente tra i monumentali castagni in località “Pianaccio” costruita con i residui di un abbeveratoio per i cavalli usato durante la costruzione della Linea Cadorna.
cheglio-dalla-campagnaaffresco-buri













Nel 1884 sorse nel paese l’Albergo Belvedere, uno dei primi della regione, diventato subito meta del turismo pionieristico d’elite. Le dame della Belle Epoque, accompagnate dalle donne del paese che trasportavano i bagagli nei gerli, arrivavano a dorso di mulo ed andavano a sorseggiare il tè su un castagno secolare collegato all’albergo mediante una passerella.
La tradizione alberghiera si è subito radicata nella gente del luogo ed ha prodotto generazioni di cuochi e camerieri che sono emigrati in tutta Europa aprendo ristoranti e ritrovi divenuti famosi. Sebbene attualmente la tradizione alberghiera si sia spenta è comunque possibile trovare diverse possibilità di alloggio per vacanza in appartamenti e bed&breakfast, nonché in un panoramico residence di recente costruzione.